Contatti e downloads

per scriverci una mail: dtmarcofelini@gmail.com

 

Bibliografia:

M. Felini, La parola della riconciliazione. L’ascolto della parola di Dio nel rituale della penitenza di Paolo VI (Studia Anselmiana 157, Analecta liturgica 31), Roma 2013. [Cf.  http://www.eos-verlag.de/studia-anselmiana/analecta-liturgica/la-parola-della-riconciliazione ]

M. Felini, “Sacrement de la réconciliation et Parole de Dieu dans la réforme postconciliaire”, in Faire pénitence, se laisser réconcilier, H. Bricout – P. Prétot (edd.), Lex Orandi, Paris 2013, 55-67. [Cf. http://www.editionsducerf.fr/html/fiche/fichetm.asp?n_liv_cerf=9788 ] Download:
Sacrement de la Réconciliation (1)

Sacrement de la réconciliation (2)

M. Felini, “Contributo alla storia delle genesi della Sacrosanctum Concilium: gli interventi di Mons. Jenny e il suo influsso nel primo capitolo della Costituzione liturgica”, in Ecclesia Orans 31 (2014) 481-503. [ Cf.  https://sites.google.com/a/anselmianum.com/ecclesiaorans/home/annate/Anno-XXXI-2014/Indice-XXXI-2014/abstract-m-felini ]

 

Annunci

5 pensieri su “Contatti e downloads

  1. Caro don Marco.
    Tengo una cuestión que me gustaría que me acalara. Porque ha cambiado la oración colecta del martes de la 6 semana de Pascua en la edición típica del 2002?
    Muchas gracias por el blog y por su interés
    Tanto saluti

    Mi piace

    • En verdad, ni siquiera me habia enterado! Es una buena pregunta, pero ahora no puedo contestarle. Tal vez se pueden consultar los estudios de A. Ward sobre las oraciones collectas, publicados en la revista Ephemerides Liturgicae en esto anos. No tengo ahora conmigo todos los fasciculos.
      Si puedo decir que la fuente de esta oracion esta en la formula n. 528 del Sacramentario Gelasiano Vetus: “Da, misericors Deus, ut in resurrectionem Domini nostri Iesu Christi inveniamus et nos veraciter portionem”.
      hasta pronto
      Marco F.

      Mi piace

  2. Salve, vorrei farle una domanda, quali sono storicamente i legami (se ci sono) tra il sistema di lettura del culto sinagogale e quello cristiano in modo particolare quello romano? Nelle mie ricerche ho incontrato il seguente articolo:

    http://menadoc.bibliothek.uni-halle.de/dmg/periodical/titleinfo/63916

    che essendo in tedesco, una lingua che haimè non conosco, ho potuto solo intuire in ciò che vuole dire, il quale mi è parso abbastanza interessante, vorrei chiederle anche se ci sono contributi a riguardo in lingua italiana. La ringrazio vivamente.

    Mi piace

  3. Buon giorno, innanzitutto la ringrazio vivamente per la risposta dell’altra volta sui cicli di lettura sinagogali e cristiani la quale mi è stata molto utile sopratutto per la bibliografia di partenza che mi ha dato, la quale mi ha fatto approdare ad altri testi ancora e la ricerca continua. Le volevo fare una ulteriore domanda, tempo fa avevo acquistato su ebay un Siddur ebraico italiano con le preghiere relative alle tre feste di pellegrinaggio, in questi giorni, avendo necessità di consultarlo ho trovato all’interno un foglio con stampato il testo di una anafora che non conosco ma che nella struttura sembra ricalcare in un linguaggio “giudaizzante” addirittura il Canone Romano, penso che sia un testo “originale” e non antico, ma comunque sia, riflettendoci sopra mi è sorta una domanda: la particolarità del Canone Romano rispetto agli altri testi anaforici può essere spiegata con il fatto che il Canone segue come modello eucologico l’Amidà mentre gli altri testi seguono lo schema delle benedizioni dello Shemà o la Birkat Hamazon?

    Di seguito le posto la trascrizione dell testo della “Anafora”

    Benedetto sei tu Padre nostro e Re nostro,
    Dio di Abramo, di Isacco e di Giacobbe,
    al quale rivolgiamo la nostra preghiera
    nel Nome del tuo Servo Gesù
    e verso il quale eleviamo la nostra lode
    nella potenza dello Spirito Santo:
    veniamo alla tua presenza
    e ti chiediamo di accettare e di benedire
    questi Doni che ti abbiamo portato.
    Benedetto sei tu Dio dei nostri Padri
    ora e sempre nei secoli. Amen.
    Noi ti offriamo questi Doni
    per la tua Chiesa sparsa sulla terra
    che hai fatto erede delle promesse dei padri
    e che hai radunato alla tua presenza
    da ogni tribù, lingua, popolo e nazione,
    per mezzo del Sangue del tuo Unico Figlio
    sparso per noi sulla Croce:
    ti chiediamo che tu la mantenga
    nella comunione della verità
    e nella pace della giustizia
    fino al giorno in cui il Messia
    ritornerà nella Gloria e nello Splendore
    del tuo Nome benedetto nei secoli dei secoli. Amen
    Ancora ti presentiamo queste oblazioni
    per i poveri del tuo popolo,
    per le vedove e per gli orfani,
    per gli ammalati e per i prigionieri,
    per i vivi e per i morti
    e per tutti coloro che si trovano
    nel bisogno e nella necessità:
    e per tutti coloro che vogliamo ricordare alla tua presenza.
    accetta le nostre e le loro preghiere
    Benedetto sei tu o Signore Speranza dei confini della terra,
    ora e sempre nei secoli. Amen.
    Ancora e ancora ti preghiamo o Signore,
    guarda anche noi tuoi servi inutili e peccatori
    e accetta queste oblazioni di Israele tuo popolo,
    anche in nostro favore
    affinché possiamo custodire il tuo popolo nella verità
    e guidarlo secondo la tua volontà
    nella legge e nella carità.
    Gloria a te nei secoli e nei secoli dei secoli. Amen
    Ora Padre nostro e Re nostro
    volgi placato lo sguardo
    su questa oblazione della tua Chiesa,
    e riempila del tuo Spirito
    e accoglila alla tua Presenza
    perché è il Sacramento
    del Corpo e del Sangue del tuo Figlio
    il Signore nostro Gesù Cristo.
    Egli offrendosi liberamente nelle mani dei peccatori,
    prese il pane,
    ed elevando gli occhi al cielo,
    Padre Santo, ti rese grazie,
    lo benedisse, lo spezzò,
    lo diede ai suoi discepoli e disse.

    PRENDETE E MANGIATENE TUTTI
    QUESTO E’ IL MIO CORPO
    OFFERTO IN SACRIFICIO PER VOI

    Dopo la cena allo stesso, prese il Calice del vino
    e magnificando la tua misericordia, Padre Santo, ti rese grazie,
    lo benedisse e lo diede ai suoi discepoli e disse:

    PRENDETE E BEVETENE TUTTI
    QUESTO E’ IL CALICE DEL MIO SANGUE
    PER LA NUOVA ED ETERNA ALLEANZA
    MISTERO DELLA FEDE
    VERSATO PER VOI E PER MOLTI
    IN REMISSIONE DEI PECCATI

    OGNI VOLTA CHE FATE QUESTO
    FATELO IN MEMORIA DI ME
    FINO A QUANDO NON TORNERO’ DA VOI.

    Questo noi facciamo o Padre Santo,
    questo noi celebriamo,
    obbedienti al tuo Comandamento
    noi e tutto Israele tuo popolo,
    sulla terra e nei cieli,
    insieme alla Beata Vergine Maria,
    agli Apostoli e ai Profeti
    e alle schiere innumerevoli degli Angeli:
    questo tuo Memoriale di generazione in generazione
    della Passione e della Morte e della Risurrezione
    del Messia della Casa di Davide,
    e ti offriamo su questo Altare Spirituale,
    la Vittima Pura, la Vittima Santa, la Vittima Senza Macchia,
    l’Agnello sgozzato fin dalla fondazione del mondo.
    A te la gloria nei secoli dei secoli. Amen.
    Noi aspettiamo dal cielo la Beata Speranza
    del ritorno del tuo Messia
    in Sion e in Gerusalemme
    e la consolazione della discendenza spirituale di Abramo
    e ti preghiamo sopra questo Sacrificio,
    manda presto, ai nostri giorni e sotto i nostri occhi
    il Messia della Casa di Davide e di Aronne,
    umilia Satana sotto i nostri piedi,
    spezza le reni all’anticristo
    e dissolvi le parole menzognere del profeta di falsità.
    A te la gloria nei secoli dei secoli. Amen.
    E ancora e ancora ti chiediamo o Padre Santo
    di volgere il tuo sguardo con benevolenza
    alle preghiere della tua Santa Chiesa
    radunata in questa Sala Superiore
    davanti alla Tenda dove è scritto il Nome della tua Gloria
    e di accogliere con compiacimento
    l’Oblazione pura e santa che offriamo al tuo Nome
    e di riceverla alla tua presenza
    sul tuo altare nei cieli per mano del tuo Angelo
    così come hai ricevuto i doni di Abele tuo servo,
    il Sacrificio di Abramo nostro Padre
    e l’oblazione di Melchisedec tuo Sacerdote,
    e a noi sulla terra che partecipiamo a questi Santi Doni,
    del Corpo e del Sangue del tuo Servo Gesù,
    concedici di essere riempiti di Spirito Santo,
    di essere confermati nella Verità
    di essere perdonati per i nostri peccati
    e di essere graditi alla tua Volontà.
    A te la gloria nei secoli dei secoli. Amen.
    Per mezzo di Lui,
    insieme a Lui
    e a motivo di Lui
    gloria a te nei secoli
    e nei secoli dei secoli.
    Amen.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...